superare la crisi

Le 5 tattiche che i tuoi concorrenti usano per superare la crisi

Come reagire e superare la crisi nel mondo delle coperture

Vivo e lavoro in Lombardia dove il  mercato edile è un po’ malaticcio (da circa 8 anni). Ogni volta che passo vicino a un magazzino edile, un negozio di piastrelle o di idraulica mi domando come se la stanno cavando e come fanno per superare la crisi.

Quali iniziative adottano per ridurre i costi? Quanto tempo si può andare avanti se le condizioni non migliorano? Cosa stanno facendo per superare la crisi?

La maggior parte dei mercati in Italia sono peggiori di  quello lombardo, ma anche qua molti se la passano male.

Guardando la televisione  ho sentito un termine interessante che descrive la nostra crisi economica: la “nuova normalità”.

Come fanno i professionisti dei tetti  a navigare in questo mare di calma quasi piatta?

Chiaramente, questa crisi non è un  “rallentamento” del mercato. E’ veramente la nuova normalità:  queste condizioni rimarranno per altri 10 – 15 anni. 

Piuttosto che continuare sperando in una ripresa economica, molti imprenditori edili stanno cambiando le loro attività.

Ma come stanno cambiando? Riporto un sondaggio americano.

Questo sondaggio ha raccolto 364 intervistati nel mondo delle coperture americane. Dopo aver analizzato i risultati, sono state individuate cinque strategie che i coperturisti stanno impiegando per superare la crisi.

1. Tagliare i costi.  Il 38% degli intervistati afferma di aver ridotto il personale, il 30% dichiara di aver ridotto le  ore di lavoro, il 16% ha tagliato i premi al personale e il 16% gli stipendi. È interessante notare che l’altro 38% ha detto che non ha effettuato alcun taglio.

2. Diminuire i premi / incentivi.  Gli imprenditori che risparmiano sugli incentivi tagliano premi di produzione, provvigioni di vendita, regali per i dipendenti e clienti, buoni pasti e buoni carburanti, ecc.

3. Tagliare sui “mezzi”. Molti hanno venduto i mezzi ( gru, camioncini, …)  e si affidano al noleggio a breve termine.

4. Aumentare il Marketing.

Alla domanda ” Quali cambiamenti farà la vostra azienda in questo periodo di crisi?”  38 intervistati hanno risposto  che la loro azienda sta aumentando le spese per il marketing e la pubblicità.

Altri 14 hanno indicato che avrebbero investito in nuovi mercati con nuovi servizi / prodotti (fotovoltaico, smaltimento amianto, riparazione di guaine, ecc), 13 hanno detto di voler investire di più nella rete vendita.

Mentre alcuni intervistati si concentrano su tagli, è stato stimolante vedere che molti sono in cerca di soluzioni alternative e vincenti per il nuovo mercato

5. Inserire nuovi prodotti e servizi. Alla domanda: “Quali nuovi prodotti o servizi saranno offerti dalla vostra azienda per diventare più competitiva?” Le risposte degli intervistati hanno dimostrato un alto livello di creatività, flessibilità e intraprendenza.

Ecco alcuni dei loro commenti.

- "Concentrarsi su prodotti più ecologici (green)."

- "Lavorare solo su progetti di privati (meno rischio di recupero crediti)."

- "Pulizia e manutenzione di impianti fotovoltaici"

- "Offrire più servizi nei preventivi"

- "Vendere contratti di manutenzione"

- "Offrire incentivi ai clienti per gli acquisti"

- "Aggiunta di una divisione di pronto intervento"

- "Aggiunta di ulteriore garanzie per il cliente"

- "Installazione fotovoltaico"

- "Aggiunta di alcuni servizi di ingegneria."

- "Servizi energetici quali certificazioni , certificati bianchi, termografie,..."

- "Ricerca perdite d'acqua con tecnologie all'avangurdia."

- "L'espansione del mercato"

Gli studiosi del nostro mercato ritengono che dal 2008 (inizio della crisi) alla fine del 2020 circa rimarranno in edilizia la metà delle aziende. In questo spaventoso scenario è fantastico vedere come sono presenti imprenditori che hanno capito l’importanza di adattarsi alla situazione e cercare nuovi modelli di imprese.

 

arrow

Il fotovoltaico non è ancora partito sulle abitazioni private, con i continui allagamenti la tempestività sarà importantissima e il pronto intervento sarà fondamentale. Questi sono solo due idee per superare la crisi.

 

Se investirai nel posizionare la tua azienda come specialista del tetto, con un sistema di generazione clienti e una rete vendita formata sarai in grado di superare la crisi.  Altrimenti sarai estinto come i dinosauri: essere fortissimi che non si sono saputi adattare ai cambiamenti.

 

"Non sopravvive il più forte o il più intelligente, ma chi si adatta più velocemente al cambiamento”.

Charles Darwin

 

Il settore delle coperture vale qualche centinaia di milioni di euro all'anno, se sai come investire e comportarsi puoi superare la crisi e guadagnare ancora come ai vecchi tempi.

Scopri con noi come fare.

Banner guida

 

Stai all'asciutto,

Fabio

 

About The Author

Enzo Volpi

Specialista di Vendita e Marketing in Edilizia

Commenta questo articolo e condividi