piove giù dal tetto

Perché piove giù dai tetti?

Lo scopo di qualsiasi sistema tetto è di mantenere l’acqua fuori e convogliarla lontano dall’edificio. Sembra un compito abbastanza semplice, ma è tutt’altro che facile. Se c’è una cosa che ho imparato nel corso degli ultimi 20 anni, è che i tetti perdono. E perdono per numerose ragioni,  ma quasi mai per colpa dei materiali. Ho trovato tegole rotte, guaine bucate dalla grandine, ma questi sei motivi sono quelli più comuni perché piove giù dai tetti.

Drenaggio improprio

Se non porti l’acqua via dal tetto, molto probabile che lei troverà la sua strada all’interno del tuo edificio. Deve ovviamente andare da qualche parte e non puoi contare solo sull’evaporazione. Una corretta progettazione dei sistemi di drenaggio è fondamentale quando si parla di tetti.

Penetrazioni

Maggior è il numero di fori (sfiati, antenne, staffe degli impianti) più alto è il rischio che l’acqua ci passi dentro. Il progettista deve eliminare tutti i buchi inutili e valutare con estrema saggezza come impermeabilizzare quelli necessari, effettuando una verifica sul tetto di come sono stati sigillati dagli impermeabilizzatori. Vanno valutati tutte le parti deboli della copertura, sennò piove giù dai tetti.

Impianti

Tutti gli impianti installati sulla copertura possono essere la causa del perché piove giù dai tetti. Le vaschetta per la condensa dei condizionatori e la possibile ruggine possono creare grossi problemi al sistema di copertura ed inficiare l’impermeabilizzazione anche quando non piove. Inoltre sia il peso che le vibrazioni di queste macchine possono causare danni a lungo termine. La serie di cavi elettrici e tubi collegano che i macchinari all’edificio sono dei punti critici, nonché le staffe di ancoraggio possono causare seri problemi (ho visto guaine letteralmente bucate come un colabrodo da tasselli piazzati da elettricisti che montavano il forovoltaico).

 Muri e facciate

Crepe nei muri soggetti ad intemperie possono far entrare acqua, soprattutto se la gronda non li copre. E’ difficile da diagnosticare e non è facile spiegare al proprietario che non piove giù dal tetto.

Traffico sulla copertura

Non parlo di macchinari, ma anche solo di operatori che camminano avanti e indietro sulla copertura. Capita spesso che i tecnici facciano danni sui tetti senza neanche dirlo, appoggiando magari attrezzi appuntiti sul manto e rovinando l’impermeabilizzazione. Antennisti, lattonieri, installatori di fotovoltaico sono alcune delle figure che causano strappi e buchi al manto di coperture, o che rompono le tegole.

Errore umano

piove giù dai tettiLa causa numero uno è l’errore umano, cioè la mancata corretta posa. Per le guaine è ad esempio la mancanza di primer sul fondo da impermeabilizzare o l’errata sfiammatura della membrana, mentre per le tegole sono il passo scorretto o la mancata esecuzione del colmo ventilato (da cui spesso piove giù). Altri  gravi errori sono  la mancanza di attenzione ai dettagli (sigillature e risvolti), il mancato fissaggio dei pannelli isolanti, la mancata impermeabilizzazione dei ganci della linea vita, ecc . In questi casi la colpa viene spesso data ai materiali, ma dopo un accurato sopralluogo risulta quasi sempre che non è così.

A parte la scelta di materiali di alta qualità, il posatore sarà il principale fattore che determina l’impermeabilità del tetto. Spiegare al committente che non è solo il prezzo a fare la differenza è  importante sia per te che devi vincere l’appalto, sia per lui che non può permettersi di avere un tetto che non tiene l’acqua. Avere patentini che ti qualificano, una serie di testimonianze dei lavori ben eseguiti, garanzie e assicurazioni che ti coprono in caso di “incidenti” possono far scegliere te invece che altri.

Stai all’asciutto,

Fabio

About The Author

Fabio Rohrich

Specialista di Vendita e Marketing in Edilizia

Commenta questo articolo e condividi