generare contatti e trovare nuovi clienti per il tetto

Come posso trovare nuovi clienti per il tetto?

Generare contatti per vendere il tetto

Vendere è un PROCESSO che comincia dal decidere il proprio posizionamento, cioè in che cosa il mio marchio è differente.

Dopodichè si devono generare contatti attraverso delle azioni di marketing e infine si conclude con il confronto davanti al cliente per arrivare all’acquisto da parte dello stesso dei nostri servizi, che siano rifacimento tetto o riparazione guaina.

La cosa fondamentale è proprio la comprensione di questo processo. Come imprenditore devi maneggiare questi principi. Poi può anche avvalerti di collaboratori e consulenti, puoi delegare alcune fasi dello stesso. Ma devi farlo consapevolmente.

Un processo impone quindi di avere un sistema, o più sistemi per organizzare la presenza aziendale sul mercato.

Apparentemente queste possono sembrare le solite chiacchiere di chi si occupa di marketing, le leggi di sopravvivenza sul mercato però dimostrano che trascurarle significa sparire.

Una ricerca dice che il 70% dei nuovi Brand (marchio) non arriva al 3° anno di vita.

Puoi avere il servizio migliore ed essere il numero 1, ma se non riesci a trovare nuovi clienti per il tetto, sei finito.

Il sistema più efficace per trovare nuovi clienti per il tetto a costi contenuti oggi è senza dubbio il web.

I motori di ricerca sono nati infatti per consentire alle persone di trovare soluzioni immediate e pertinenti alle loro necessità. Il tutto con pochi semplici click.

Cosa vogliono i clienti? Come cercano i clienti?

Sono le domande fondamentali di chi si approccia a generare contatti sul mercato. Capire il punto di vista del cliente è il punto di partenza fondamentale per trovare nuovi prospetti. Cosa vuole chi deve rifare il tetto? Cosa cerca chi deve smaltire amianto?

Un esempio funzionante sono i  portali internet Benfatto – gli specialisti del tetto, sito partner nel trovare nuovi clienti per il tetto, che svolgono un’attività online, attraverso la quale rintracciano chi ha la necessità di affrontare la spesa per il tetto.
Offre poi i nominativi ad un costo contenuto e misurabile.

“Se una cosa non si può misurare, non si può nemmeno migliorare”
 (A. Einstein)

generare contatti e vendere

 

 

 

 

 

 

 

Poi però bisogna vendere!

E questo oggi è diventato più difficile. Perché?
Per mancanza di denaro, dirai tu, o perché la gente non spende più.

O forse per via della paura del futuro.

NIENTE DI TUTTO QUESTO!

Le persone comprano diversamente!

Grazie ad internet hanno a disposizione più informazioni rispetto al passato, per cui scelgono meglio, hanno il vero potere nella trattativa.

Vogliono un confronto, rapido e gratuito.

Sono meno fedeli, poiché grazie alla rapidità possono optare per soluzioni più convenienti.

La concorrenza spietatissima consente di ottenere offerte più vantaggiose in ogni momento.

Queste sono le nuove regole del gioco.

Chi non vuole partecipare, per quanto cruda sia la realtà, è destinato all’estinzione.

 

Chi non vuole più clienti oggi? E chi non vorrebbe riuscire a chiudere più contratti?

Per far ciò devi trovare nuovi clienti per il tetto!

 

Devi prima comprendere che sono nominativi di persone:

  • alcune molto interessate nell’immediato
  • alcune che stanno pensando al tetto per il futuro
  • alcune desiderose di informazioni commerciali superficial

Tuttavia vi sono delle enormi possibilità di fare business e trovare nuovi clienti per i tetti.

Questo è il modo più rapido per far crescere la tua azienda e fare più soldi.

Pensa solo quanto puoi fatturare facendo dello smaltimento amianto. Con pochi € puoi trovare nuovi clienti per il tetto e chiudendo il contratto puoi fatturare svariate migliaia di dollaroni.

Se vuoi approfondire il discorso per trovare nuovi clienti per il tetto ne ho parlato anche qui.

 

Rimani collegato e scaricati il fantastico report in omaggio.

Banner guida

 

 

 

 

 

Stai all’asciutto

Fabio

About The Author

Enzo Volpi

Specialista di Vendita e Marketing in Edilizia

Commenta questo articolo e condividi